Bichectomia

Rimozione del grasso buccale e perdita di peso

Considerazioni anatomiche Il cuscinetto adiposo della guancia è una massa biconvessa incapsulata, ben formata, sottocutanea, di tessuto adiposo posta all'interno della sostanza principale della guancia. E' composto da un corpo principale e da quattro estensioni.

Il corpo principale è sito sul muscolo buccinatore ed è interamente compreso nello spazio masticatorio.

Bichectomia

L'estensione buccale sporge anteriormente dalla massa principale del cuscinetto adiposo ed ha una forma decisamente tonda. Poggia sulla fascia del buccinatore e sporge lateralmente rispetto al bordo anteriore del muscolo massetere.

  1. La perdita di peso causa sbalzi d umore
  2. La moda nasce dai Paesi orientali come il Giappone dove i ragazzi si sottopongono a questa chirurgia per ottenere la tanto desiderata V-Line del volto.
  3. Perdita di peso vita favolosa grande grasso

In alto, il processo temporale del cuscinetto adiposo si estende verso l'alto attraverso la fascia temporale e all'interno della fossa infratemporale.

Posteriormente il cuscinetto adiposo si restringe nell'estensione pterigopalatina e proietta un frammento di tessuto adiposo in profondità tra il muscolo massetere e quello temporale. L'estensione minima del cuscinetto adiposo è la sporgenza pterigoidea che corre in basso e in posizione arretrata rispetto al corpo del cuscinetto adiposo poggiando sulla superficie esterna del muscolo pterigoideo laterale.

Posta al di sotto solo della cute, del tessuto sottocutaneo e di una sottile estensione anteriore dello SMAS, questa parte del cuscinetto adiposo non è coperta dal.

Liposuzione: costi, foto, procedura, rischi

E' per questo motivo che il corpus adiposum buccinae esercita una notevole influenza sull'anatomia superficiale della guancia anteriore. L'abbinamento tra il corpus adiposum buccinae e l'estensione temporale produce la forma biconvessa del cuscinetto adiposo 5.

Benché l'estensione temporale del cuscinetto adiposo rappresenti un po' più della metà del cuscinetto stesso, la sua escissione produrrebbe solo un effetto minimo sull'anatomia superficiale della guancia.

Esse non esercitano alcun effetto degno di nota sull'anatomia superficiale della guancia e, ai fini della nostra discussione, possono essere ignorate. Nella zona della parotide, lo SMAS e una rete condensata di tessuto connettivo distinto dalla fascia della ghiandola parotide, aderente alla zona pretragica e che si assottiglia man mano che si estende in avanti verso la regione della guancia.

Polispecialistica

In quest'ultima, i rami motori del nervo facciale rami buccali giacciono sotto lo SMAS e sopra il cuscinetto adiposo, nello spazio potenziale tra la superficie inferiore dello SMAS e rimozione del grasso buccale e perdita di peso sottile fascia avvolgente del cuscinetto adiposo 7, 8. I nervi motori facciali raggiungono i muscoli superficiali dell'espressione facciale attraverso la loro parte più profonda. Uno strato di grasso areolare è sito ad 1 o 2 cm davanti al cuscinetto adiposo e al di sopra sia di questo sia dello SMAS, ma sotto il derma.

Tale grasso sottocutaneo è completamente separato dal cuscinetto adiposo della bocca dallo SMAS. Questo grasso areolare forma la parte sporgente in fuori della plica nasolabiale e rappresenta il tessuto adiposo che viene rimosso mediante liposuzione transnasale o escissione diretta 9.

Nervi, vasi e condotto parotideo Come già detto, il ramo motorio buccale del nervo facciale è posto sulla superficie del cuscinetto adiposo della bocca e sotto lo SMAS, nello spazio potenziale tra quest'ultimo e la sottile fascia che avvolge il cuscinetto adiposo. Davanti, lungo la superficie superiore del muscolo buccinatore, e al di sotto del cuscinetto adiposo, si trova il nervo buccale, che è il ramo sensoriale della terza divisione del nervo trigemino 8.

Oltre a inviare rami che trapassano il muscolo buccinatore per assicurare la sensazione alla mucosa orale, esso invia un ramo che si anastomizza con il ramo buccale del nervo facciale.

Il nervo buccale passa al di sotto della vena facciale sita davanti al cuscinetto adiposo della bocca. La vena facciale anteriore corre superficialmente ed obliquamente da una posizione appena davanti e sotto la parte anteriore superficiale del cuscinetto adiposo verso la vena facciale principale all'incisura mandibolare facciale. Poichè l'arteria facciale corre anteriormente e più in profondità rispetto alla vena facciale, essa non tocca affatto il cuscinetto adiposo della bocca.

Nella parte superiore del cuscinetto adiposo e proprio sulla sua superficie passa il ginocchio del dotto parotideo. Tutta la parte del cuscinetto adiposo è posta sotto la vena facciale anteriore e il dotto parotideo salvo la parte di quest'ultimo che trapassa il muscolo buccinatore per formare il condotto di Stenonedove il cuscinetto adiposo è sito proprio dietro al dotto.

L'accesso chirurgico al cuscinetto adiposo E' possibile accedere al cuscinetto adiposo della bocca tramite una normale incisione da ritidectomia. Per poter esporre il cuscinetto adiposo, il sollevamento del lembo deve avere un'ampia base ed estendersi in avanti verso la plica nasolabiale.

Gii autori favorevoli a questo vasto scalzamento avvertono che nella zona davanti alla ghiandola parotide bisogna ricorrere a una netta dissezione digitale 10, Tenta et al. Non tutti i chirurghi sono favorevoli all'esposizione sottocutanea. Altri autori, in particolare Bernstein e Nelson 8ritengono che sla pressoché impossibile dissecare nettamente il cuscinetto adiposo senza esporre i rami del nervo motorio facciale.

Bichectomia o guancia di Nefertiti

Essi affermano: "Il fatto di ritagliare il grasso buccale con la possibilità di includere i rami del nervo adiacente sembra possa provocare una debolezza facciale o addirittura una paralisi facciale. Riteniamo che una paralisi facciale rappresenti una complicanza inaccettabile per un intervento estetico ed è per tale motivo che non siamo favorevoli all'approccio sottocutaneo. E' comunque possibile accedere al cuscinetto adiposo della bocca tramite un'incisione intraorale.

Questo metodo è ben documentato nella letteratura chirurgica orale in quei casi in cui esso è stato adottato per prelevare innesti di cuscinetto adiposo.

Nella mucosa della guancia si pratica un'incisione verticale lunga 1,5 cm e posta 1,0 cm davanti alla branca ascendente della mandibola, in modo da esporre il cuscinetto adiposo. Una leggera trazione sul grasso erniato associata a una pressione digitale sulla cute della guancia facilita il passaggio dell'intero cuscinetto adiposo nella cavità orale. E' possibile eseguire un'escissione parziale ritagliando ed eliminando la quantità voluta man mano che questa si ernia.

Quindi si chiude l' incisione con catgut cromico ; essa si cicatrizzerà senza incidenti.

rimozione del grasso buccale e perdita di peso

Dato che con questo sistema si affronta solo la mucosa orale e il muscolo buccinatore, il nervo facciale non corre nessun rischio. Conclusione Il presente studio è stato svolto allo scopo di esaminare il potenziale del cuscinetto adiposo della bocca ai fini della chirurgia plastica.

rimozione del grasso buccale e perdita di peso

Abbiamo posto due interrogativi fondamentali: 1. E' possibile utilizzare l' escissione chirurgica del cuscinetto adiposo della bocca per migliorare le pliche nasolabiali profonde rimozione del grasso buccale e perdita di peso l'estetica facciale dopo una ritidectomia?

Qual è il modo più sicuro per esporre il cuscinetto adiposo della bocca? Dalle nostre dissezioni post mortem risulta che una lipectomia isolata del cuscinetto adiposo della bocca non è un'operazione valida per ridurre una plica nasolabiale profonda.

rimozione del grasso buccale e perdita di peso

Questo aspetto incavato era causato da un indebolimento del supporto fornito alla guancia dal cuscinetto adiposo della bocca. Un simile cambiamento nell'aspetto risulta particolarmente evidente nel contorno della guancia, con un effetto minore sulla prominenza malare e sulle pliche nasolabiali.

Contatti Polispecialistica Presso il Centro opera un gruppo di qualificati professionisti, medici, psicologi e operatori sanitari con esperienza e di alto livello professionale. Chirurgia estetica del viso Correzione dei difetti estetici del volto: cicatrici, acne, orecchie a sventola, per conferire al viso un aspetto più tonico e giovanile; risollevando delle palpebre, delle guance e della regione del mento e del collo: Blefaroplastica Nota come chirurgia estetica delle palpebre, è una procedura chirurgica che consente di correggere difetti quali palpebre superiori cadenti, borse di grasso e occhiaie. Lifting del viso Noto come chirurgia di ringiovanimento del volto è un intervento molto richiesto in chirurgia estetica. Rimodella e riposiziona i muscoli del volto risollevando e distendendo la cute e la fronte. Lipofilling del viso Consiste nel prelievo di grasso da determinate aree del corpo come addome, fianchi, cosce, e il suo trasferimento, dopo adeguato trattamento, frequentemente a livello del viso.

Se si deve eseguire la lipectomia del cuscinetto adiposo come intervento a sé stante, raccomandiamo di praticare un'incisione solo parziale, in quanto essa modificherebbe l'estetica della guancia con un sacrificio minimo del supporto strutturale L'accesso intraorale è il metodo preferibile per l'esecuzione di una lipectomia del cuscinetto adiposo della bocca.

E' un metodo di facile esecuzione, e sia l'anatomia sia i riferimenti anatomici dotto di Stenone e branca mandibolare ascendente sono costanti.

Il corsetto viene indossato per circa ,5 mesi. CANDIDATI Ad eccezione delle donne dopo gravidanze multiple con elevato aumento di peso, questo problema si verifica anche nelle persone di entrambi i sessi dopo una significativa perdita di peso. È molto importante creare fiducia tra il medico e il paziente e chiarire quali sono le aspettative e quali sono i possibili risultati della procedura. Un mese prima della procedura, si consiglia di smettere di fumare per non avere un effetto negativo sulla microcircolazione; una settimana prima per interrompere il consumo di preparati di acido acetilsalicilico Aspirina, Ando, Acisal … e altri medicinali e preparati che influenzano la coagulazione del sangue per prevenire forti sanguinamenti.

Esso richiede solo 15 minuti in più. Benché vi sia in teoria un rischio di infezione, un trattamento preoperatorio con antibiotici e l'eccellente irrorazione di sangue al viso rendono improbabile questa complicanza.

  • Bichectomia: esperienze, prezzi, dottori, foto e altro - cattedraletaranto.it
  • Non in grado di perdere peso
  • Un'addominoplastica aiuta a restringere i muscoli essenziali dello stomaco che nel corso del tempo si sono allentati, deteriorati o staccati a causa della gravidanza e di fluttuazioni di peso.