Dimagrire è facile con l’autocontrollo | Migros iMpuls

La rabbia aiuta a perdere peso

Alessia Romanazzi 1 Comment 12 Giugno Capita spesso, mesi di dieta e non si perde nemmeno un etto. Tremendo, vero? La cosa peggiore è quando ti sembra di aver seguito la dieta alla lettera. Tutti i sacrifici buttati al vento.

Perchè non dimagrisco: il dialogo tra il corpo e la mente Perchè non dimagrisco: il dialogo tra il corpo e la mente Dr. Negli ultimi mesi estivi mi sono trovata ad affrontare con le mie pazienti, nello spazio clinico della seduta, tanta frustrazione e fatica per riuscire a perdere peso e poter quindi sentirsi adeguate in costume e nel mostrare il proprio corpo. Ci si sottopone a diete faticose e spesso fallimentari. Mi sento fallita. Ogni interruzione di dieta diventa infatti una frustrazione, ci si accusa e ci si sente in colpa per non avercela fatta.

Stai scherzando, spero! Ehm, no, non scherzo! Ogni sintomo ha un vantaggio.

Post navigation

Ovviamente, si tratta di vantaggi disfunzionali, che non aiutano a star bene veramente. Questo vale anche per la fame nervosa e oggi vediamo insieme come.

Si tratta, infatti, di motivazioni a cui arrivo dopo diverso tempo insieme ai miei pazienti.

Vuoi dimagrire? Diventa indipendente

Sembrano semplici e banali, ma sono questioni molto profonde, che affondano le radici nella propria storia personale.

Prova semplicmente a leggerle e a rifletterci: qualcuna di queste ragioni potrebbe appartenerti, altre meno. Forse ne individuerai di nuove. Il punto è capire quale sia il tuo alibi per non dimagrire.

Arrabbiarsi fa ingrassare, le emozioni negative favoriscono il sovrappeso

Per moltissime persone, piacere agli altri è difficile. Ti sembra assurdo? Prova a pensare come reagisci quando ti fanno un complimento. Alcune persone gongolano di orgoglio bene!!

Attiva Javascript!

Altre, invece, sono imbarazzate, sminuiscono, sentono di non meritarlo. Sono convinti che gli altri si siano sbagliati a fare quel complimento e che, prima o poi, si renderanno conto del proprio errore.

la rabbia aiuta a perdere peso

Chi vive con queste sensazioni, deve affrontare tutta una serie di conflitti interiori quando piace. Pensa cosa accadrebbe se dovesse perdere peso e iniziare a piacere e piacersi e piacere di più. Un disastro affrontare quei complimenti.

la rabbia aiuta a perdere peso

Che significato metaforico ha il perdere peso, in questo caso? Ti ci riconosci in questo desiderio costante?

la rabbia aiuta a perdere peso

Per molte persone, prendere davvero coscienza del fatto di non poter hurley ha perso peso dopo aver perso tutto è tremendo. Si scapicollano per star dietro a mille impegni, alle richieste degli altri, al senso del dovere, del dover far TUTTO.

Affermano sempre di avere mille difetti, di essere dei buoni a nulla, ma in cuor loro rincorrono la perfezione, con la speranza di riuscire a dimostrare, a se stessi e agli altri, di farcela a fare tutto. Bellissimo discorso, Alessia.

la rabbia aiuta a perdere peso

Il non riuscire a dimagrire è vissuto da queste persone come un proprio limite. Il non piacere, il non entrare in quel vestito, il non essere nei canoni di bellezza è vissuto come un difetto. Spesso, è intollerabile: si fanno pianti incredibili davanti allo specchio e sopra alla bilancia.

Eppure… Eppure è quasi più tollerabile concentrarsi sul limite fisico, che sul limite interiore. Avere degli enormi difetti, essere poco capaci, poco brillanti, poco piacevoli è parte della loro identità. Uno scudo che protegge dal mondo esterno Questa la sentiamo dire spesso: il peso è uno scudo. Se ci pensi, anche a livello metaforico, il peso è uno strato che si pone tra noi e il mondo esterno. Per alcune persone, impedisce di far vedere chi sono hai mai notato quanto cambi la fisionomia di una persona obesa quando dimagrisce?

A volte sembrano quasi persone diverse. A volte il vantaggio del non perdere peso, sta nel fatto di sentirsi tutto sommato protetti sotto i propri chili.

Potrebbe interessarti anche:

Dottoressa, ma che parole usa?!? Eh lo so, lo so, il bon ton non ammette parolacce. Sarebbe troppo pericoloso, quindi meglio replimerla e mangiarci su. Si mangia tanto perché non è possibile dare ascolto ai propri la rabbia aiuta a perdere peso. Ogni volta in cui ne salta fuori uno ci si sente frustrati, quindi meglio non ascolarti, non sentirli o anticiparli.

Con la fame nervosa, si tende a mangiare sopra le proprie emozioni, prima di poterle sentire veramente e doverci fare i conti. Si tratta di persone bravissime a pensare agli altri, ma poco propense a prendersi cura di se stesse e delle proprie necessità. In alcuni casi, magari, a se stesse ci pensano pure, ma si mettono sempre in secondo piano: prima gli altri e poi io. Per poter perdere peso, bisogna accettare di avere dei bisogni e delle emozioni. Ogni chilo in più la rabbia aiuta a perdere peso, spesso, un bisogno che ti sei negato in favore dei bisogni altrui.

Questo, che lascio per ultimo, è in realtà il punto principale di chi soffre di fame nervosa: il non poter avere bisogni e la conseguente rabbia che si scatena, a causa del fatto di dover sempre rinunciare a se stessi.