Anoressia nervosa

Perdita di peso malata e quasi morta, Complicazioni

Altri Contenuti

Nel morbo di Addison, le ghiandole surrenali sono ipoattive, con conseguente deficit di perdita di peso malata e quasi morta surrenalici. Ai fini della diagnosi, vengono misurati il sodio e il potassio nel sangue, nonché i livelli di cortisolo e corticotropina. Vengono somministrati corticosteroidi e liquidi. Le ghiandole surrenali stimolano anche la produzione di piccole quantità di testosterone, estrogeni e altri ormoni sessuali simili androgeni, come il deidroepiandrosterone [DHEA]i cui livelli sono anche ridotti nei soggetti con insufficienza corticosurrenalica.

Metti alla prova la tua conoscenza

Negli uomini, tale perdita è più che compensata dal testosterone prodotto nei testicoli. Tuttavia, tale perdita non provoca sintomi.

I reni non riescono a trattenere facilmente il sodio, pertanto quando un paziente con morbo di Addison perde troppo sodio, il livello di sodio nel sangue diminuisce e il soggetto diventa disidratato. La grave disidratazione e i bassi livelli di sodio causano una riduzione della volemia e possono culminare in uno shock.

effetti collaterali di bruciatori di grasso cla

In condizioni di stress, i soggetti con morbo di Addison non sono in grado di produrre ulteriori corticosteroidi. Sono soggetti pertanto a sintomi e complicanze gravi in caso di malattia, affaticamento estremo, traumi gravi, interventi chirurgici o, talvolta, forti stress psicologici.

La corticotropina stimola anche la produzione di melanina tanto da determinare, spesso, la pigmentazione scura della pelle e del rivestimento del cavo orale.

puoi perdere peso con jazzercise

Per questo motivo, i medici non interrompono mai bruscamente la somministrazione di corticosteroidi se questi sono stati assunti per più di 2 o 3 settimane. Insufficienza surrenalica secondaria Il termine insufficienza surrenalica secondaria viene utilizzato per definire una patologia simile al morbo di Addison.

lenov ru perde peso

La mancanza di corticotropina incide sulla secrezione surrenale di cortisolo molto di più rispetto alla secrezione di aldosterone. Sintomi Subito dopo la comparsa del morbo di Addison, il soggetto si sente debole e stanco e, alzandosi in piedi dopo essere stato seduto o disteso, soffre di vertigini. Questi problemi possono svilupparsi gradualmente e in modo insidioso.

Menu di navigazione

Persino i soggetti con pelle scura possono presentare una pigmentazione eccessiva, sebbene possa essere difficile notare la differenza. La maggior parte dei soggetti perde peso, si disidrata, non ha appetito e accusa dolori muscolari, nausea, vomito e diarrea.

Anche il proprio senso di valore personale e autostima è modulato quasi esclusivamente dalle forme e dal peso del corpo su cui le pazienti con anoressia esercitano un controllo morboso. La malattia sembra la soluzione a tutti i problemi. La paziente si sente piena di energia e in grado di affrontare qualsiasi difficoltà. Questo complica la reale gravità del disturbo in quanto la paziente nega qualsiasi disagio psicologico.

Molti diventano incapaci di tollerare il freddo. A meno che la malattia non sia grave, i sintomi tendono a divenire evidenti solo nei periodi di stress.

Che cos’è l’anoressia nervosa

Possono verificarsi, specialmente nei bambini, episodi di ipoglicemia, con nervosismo e fame intensa di alimenti salati. Possono manifestarsi forti dolori addominali, profonda debolezza, pressione arteriosa molto bassa, insufficienza renale e shock.

Non si capisce bene cosa stia avvenendo, non si sa come sarà il nostro domani e quello del nostro caro, non sappiamo cosa fare, come comportarci, non si sa se potremo aiutarlo ed essere noi stessi aiutati, non si sa a chi rivolgerci. Ed ancora ci sopraffanno tante e tante altre domande che chiedono risposta. Conoscere la malattia, infatti, aiuta ad affrontarla meglio. Di seguito, dunque, cerchiamo di rispondere alle domande ed ai quesiti che si affollano e si rincorrono, senza soluzione di continuità, nella mente dei familiari che assistono i pazienti affetti da tale patologia.

Talvolta un grave stress rende la sintomatologia più palese e scatena una crisi. Gli esami del sangue possono mostrare bassi livelli di sodio e alti livelli di potassio e di solito indicano che i reni non funzionano bene.

Santa Caterina da Siena 25 marzo - 29 aprilesi suppone fosse malata di anoressia nervosa. Nel Louis-Victor Marcé descrisse un "disordine dello stomaco" con una predominanza nel sesso femminile, concetto che fu ripreso e identificato quasi contemporaneamente nel da Charles Lasègue come anoressia isterica a Parigie da William Gull come anoressia nervosa a Londra. Fu lo stesso Lasegue a fornire la prima descrizione approfondita del nucleo psicopatologico centrale del disturbo; a Gull e Lasegue si deve quindi il merito di aver posto l'attenzione sull'origine non organica di tale disturbo, oltre all'intuizione del ruolo importante svolto dalla famiglia nello sviluppo dell'anoressia. Lo psicologo pensava che fosse dovuta a un rifiuto da parte della donna della sua sessualità.

Il medico che sospetta il morbo di Addison misurerà i livelli di cortisolo, che potrebbero essere bassi, e i livelli di corticotropina, che potrebbero essere elevati. La maggior parte dei soggetti deve assumere quotidianamente anche fludrocortisone in compresse per ristabilire la normale escrezione di sodio e potassio.

spa per dimagrire minnesota

Di solito non è necessario integrare il testosterone, anche se alcune evidenze suggeriscono che, in alcuni pazienti, la terapia sostitutiva con DHEA migliori la qualità della vita. Sebbene il trattamento debba essere continuato per tutta la vita, le prospettive sono eccellenti. I soggetti affetti da morbo di Addison dovrebbero portare con sé una tessera o indossare un braccialetto o una collana che li identifichi come tali e ne elenchi i farmaci e le dosi nel caso in cui si ammalino e non possano comunicare queste informazioni.